Perché il tuo sito web deve usare una connessione HTTPS

 

 

Da luglio 2018 google considererà tutti i siti in http come NON sicuri !

DOVRAI installare SSL o Google contrassegnerà il tuo sito come “Non sicuro”

Da un po’ di tempo è argomento di discussione la questione del passaggio dei siti web dal protocollo HTTP a quello più sicuro HTTPS.

Cos’è

Si tratta del certificato di sicurezza che garantisce agli utenti che eseguono semplici visite od operazioni d’acquisto online, la crittografia dei dati sensibili (come per l’appunto i dati personali e delle carte di credito).

Questo protocollo di sicurezza è facilmente visibile direttamente dal browser con cui navighi. Basta guardare in alto: l’URL del tuo sito o di quello che stai visitando se è in https vedrai la scritta in verde “Sicuro” accompagnata da un lucchetto.

Se invece il sito è in http, allora NON è sicuro.

HTTPS (Hypertext Transfer Protocol Secure) è un protocollo per la comunicazione su Internet che protegge l’integrità e la riservatezza dei dati scambiati tra i computer e i siti. Gli utenti si aspettano che l’utilizzo di un sito web online avvenga in modo sicuro e privato. Ti invitiamo, pertanto, ad adottare il protocollo HTTPS per proteggere la connessione degli utenti al tuo sito web, indipendentemente dai contenuti del sito”.

Per approfondire l’argomento leggi qui.

Chrome 68, in uscita a luglio 2018, inviterà gli utenti dei siti http a passare da http a https.

È giunto il momento per tutti i siti Web di migrare su HTTPS. Hai tempo fino a luglio 2018, periodo in qui uscirà Chrome 68.

Già da un po’ di tempo era nell’aria. Google ha posticipato la data un paio di volte cercando di evitare l’enorme interruzione che si verificherà quando i siti web http inizieranno a essere etichettati come “Not Secure”, ovvero NON SICURI.

Cosa devi sapere

Google e gli altri browser ci hanno lavorato a lungo. L’anno scorso Google e Mozilla hanno iniziato a spingere verso la crittografia universale modificando l’interfaccia utente sui loro browser.

Oltre all’icona del lucchetto, qualsiasi sito Web con SSL è contrassegnato come “protetto”.

L’idea era che i proprietari di siti web avrebbero gradualmente adottato SSL in quanto sempre più funzioni venivano eliminate.

I browser avevano già iniziato a contrassegnare i siti http come non sicuri ( “Not Secure”) ma in maniera graduale. Gli avvisi avevano iniziato solo ad avvertire gli utenti quando stavano per inserire una password in un campo non criptato. Poi in autunno è stato alzato livello di allerta e hanno iniziato a contrassegnare qualsiasi pagina HTTP con i campi di testo “Not Secure”. Ma con l’avvento di Chrome 68 a luglio 2018, su Google ogni sito web in HTTP otterrà in breve l’indicatore “Not Secure”.

Questo comporterà l’ assenza di visibilità sul motore di ricerca e quindi il peggiore posizionamento su google del tuo sito !

HTTP è ormai obsoleto per gli standard dei computer odierni.

È un protocollo per la comunicazione che ha funzionato bene per un pò’. Sfortunatamente, HTTP non è sicuro. Quando si effettua una connessione HTTP con un sito Web, tale connessione non è sicura. In questo modo chiunque può intercettare la connessione e rubare o manipolare qualsiasi dato presente e passato. HTTPS invece è sicuro. Questo svaluta in definitiva ogni sito http senza la chiave di sicurezza corrispondente, sarà considerato non protetto, senza sicurezza e quindi non verrà più considerato dai motori di ricerca che non lo indicizzeranno e non lo mostreranno più.

  • Quando si effettua una connessione con un sito Web, i dati inviati vengono crittografati.

  • HTTPS blocca anche gli ISP dall’inserimento di annunci sul tuo sito web

  • è più veloce e offre prestazioni migliori rispetto a HTTP .

Infine, è necessario disporre della crittografia per poter utilizzare HTTP / 2, che diventa sempre più adottato.

Ma allora Cosa fare?

È necessario installare un certificato SSL e migrare il sito Web in HTTPS. Prima fai un analisi di ciò che devi proteggere. Potresti avere un singolo dominio o potresti avere qualcosa di più complicato come sottodomini o anche più domini: in tal caso vorrai trovare il certificato giusto. Non preoccuparti, c’è una vasta gamma di offerte che coprono quasi ogni caso d’uso.

Affidati con serenità a Qualix consulting: il team di specialisti si occuperà di tutte le operazioni necessarie per migrare il tuo sito da http a https e renderlo sicuro e protetto in tutta tranquillità.

E’ necessario eseguire la migrazione a HTTPS, puoi farlo modificando il protocollo nei tuoi URL in HTTPS, quindi utilizzando i reindirizzamenti . Potresti anche voler aggiungere il tuo sito web all’elenco di precarico HSTS.

In ogni caso affrettati, hai tempo solo fino a luglio 2018 per ottenere un certificato SSL e non doverti preoccupare di questa enorme problematica in arrivo su Google e non solo.

 

CONTATTACI per un’analisi personalizzata del tuo sito e capire come passarlo da http a https e non risentire dal punto di vista della visibilità e indicizzazione sui motori di ricerca.